Perché resistiamo alla cancel culture contro il popolo e la cultura russa

| Cultura cancel culture, guerra, Russia, e Ucraina

Non dobbiamo confondere il popolo con l’autocrate e in più in generale la cultura di un Paese con i propri governanti

Francesco Miragliuolo

Ventiquattro anni, studia storia presso l'Università degli studi di Napoli Federico II, dove ricopre anche la carica di Consigliere di Dipartimento per l'Unione degli Universitari. Già rappresentante della Consulta Provinciale degli studenti di Napoli, ha contribuito all'istituzione della Commissione Pari opportunità e integrazione.

LEGGI L'ARTICOLO

L’esprit fort di Gian Paolo Testa, un vincitore della vita

| Cultura Bologna, cinema, porretta, e Testa

È morto a Bologna, all’età di 94 anni, Gian Paolo Testa, figura importante della vicenda cinematografica del secondo Novecento

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO

La Vienna di oggi, i fantasmi del ’38 e l’eterna nostalgia dell’uomo forte

| Cultura Andò, Austria, Bernhard, Carpentieri, fascismo, piazza degli eroi, teatro, teatro Argentina, teatro Mercadante, e vienna

Le parole di Thomas Bernhard che si levano da “Piazza degli Eroi”, ci precipitano addosso in tutto il loro furore. A teatro fino al 6 marzo

Alessandra Bernocco

Giornalista, laureata in filosofia, ama scrivere e cucinare. Da sempre appassionata di teatro, ha insegnato storia del teatro e collaborato come critico a vari periodici tra cui Europa, L’Unità.tv, Multiversi, Dramma e Oltrecultura. Ha pubblicato Suite Bohémien (Robin) e Bip. Il rumore del tempo sospeso (Dialoghi) Si sfoga sul suo blog, Verba manent.

LEGGI L'ARTICOLO

Scissioni e aggregazioni: vero, falso e memoria in cento anni di sinistra

| Cultura 1921, centenario, Left, livorno, pci, scissione, e Tortorella

Livorno 1921, il tormento di una nascita, edito da Left e curato da Rita De Petra, prova a far luce sui momenti cardine della storia del Pci e non solo

Alessandra Bernocco

Giornalista, laureata in filosofia, ama scrivere e cucinare. Da sempre appassionata di teatro, ha insegnato storia del teatro e collaborato come critico a vari periodici tra cui Europa, L’Unità.tv, Multiversi, Dramma e Oltrecultura. Ha pubblicato Suite Bohémien (Robin) e Bip. Il rumore del tempo sospeso (Dialoghi) Si sfoga sul suo blog, Verba manent.

LEGGI L'ARTICOLO

In quel progresso scorsoio ci siamo tutti. Gli anniversari di Andrea Zanzotto

| Cultura nord est, poesia, Veneto, e zanzotto

In una manciata di giorni sono racchiusi il centenario per la nascita di Andrea Zanzotto e il decimo anniversario della sua scomparsa

Gabriele Scaramuzza

Segretario regionale di Articolo Uno Veneto

LEGGI L'ARTICOLO
computer tastiera

Facebook down rivela i monopoli dell’interconnessione

| Cultura black out, facebook down, e Zuckerberg

La questione della proprietà e gestione di una rete globale di comunicazione in capo ad un solo soggetto è la questione del capitalismo che ha già dimostrato nel 2008 il suo fallimento

Giampaolo Pietra

Nato il 1/10/1955, fondatore di Articolo Uno a Sesto San Giovanni, membro della segreteria metropolitana di Milano. Membro del comitato di presidenza dell'Anpi cittadino.

LEGGI L'ARTICOLO

Mediacovid: nell’emergenza, la rivincita di giornalismo e autorevolezza

| Cultura giornalismo, Mediacovid, mediazione, pandemia, streaming, e televisione

L’interpretazione di queste tendenze dice almeno due promettenti novità: le emergenze possono cambiarci e, addirittura, migliorarci.

Mario Morcellini

Direttore del Coris – Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Università La Sapienza, Roma. Professore Ordinario in Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi. Ricopre l’incarico di Presidente della Conferenza Nazionale delle Facoltà e dei Corsi di Laurea in Scienze della Comunicazione, Portavoce nazionale dell’Interconferenza dei Presidi, Consigliere del CUN (Consiglio Universitario Nazionale). È membro Ordinario del Consiglio Superiore delle Comunicazioni. È stato direttore di ricerca e consulente, tra l’altro, per il Ministero dell’Università e della Ricerca, il CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, la Federazione della Stampa. I principali temi di ricerca si incentrano sullo studio dei percorsi dell’educazione nell’era dei media, in una prospettiva tesa ad indagare l’influenza dei media sulla modernizzazione dell’industria culturale e televisiva e sul giornalismo.

LEGGI L'ARTICOLO

“Sono ancora tutti lì…”. I “Colpevoli” in un libro di Sandra Bonsanti

| Cultura Andreotti, Bonsanti, Gelli, limiti, e P2

Dopo il blitz di Villa Vanda, dopo le indagini, dopo la Commissione Anselmi, possiamo dire che la democrazia ha davvero sconfitto la P2?

Carlo Dore jr.

Trentanove anni, cagliaritano, dottore di ricerca, ricercatore universitario. Da sempre a sinistra, senza mai cambiare verso.

LEGGI L'ARTICOLO

L’Homo democraticus da ricreare. Un libro per ridisegnare storia e futuro

| Cultura bregman, Hobbes, Homo, Rousseau, e una nuova storia non cinica

Una nuova storia (non cinica) dell’umanità, di Rutger Bregman, spiega come e perché da sempre vince chi è capace di comunità

Matteo Prodi

Nato nel 1966, laureato in Economia e Commercio all’Università di Bologna nel 1990, è stato ordinato presbitero nel 1997. Dall’anno accademico 2008-09 è professore invitato alla FTER nell’ambito della morale sociale. Nel 2010 ha conseguito il Dottorato in teologia presso la FTER con una tesi su Felicità e strategie d’impresa. Persona, relazionalità ed etica d’impresa. Da Ottobre 2010 Collabora con l’Università di Bologna per il Seminario su Etica d’impresa. Nel Febbraio 2018 ha pubblicato il libro "Votare, oh, oh!" per l’editrice Aracne, una agile guida per riflettere sulle scelte politiche.

LEGGI L'ARTICOLO