Bersani: Prodi sbaglia, Gentiloni è una sfumatura del renzismo

Monica Guerzoni, Il Corriere della Sera

Siamo messi meglio di quel che si dice, ci sono pezzi di Italia dove i sondaggi non arrivano. Renzi dice che facciamo vincere Salvini? È un imbroglione, hanno voluto loro il sistema proporzionale. Il grande popolo che fu del centrosinistra è largamente diviso, e stiamo cercando di recuperarlo noi, altrimenti fronteggiare la destra è pura illusione.

LEGGI L'ARTICOLO

Errani: le radici non sono acqua, la sinistra sono io e non Casini

Fabrizio D’Esposito, Il Fatto Quotidiano

Io ho fatto una scelta dolorosa ma le persone mi conoscono bene, le idee per cui mi batto sono le idee che ho perseguito per tutta la mia vita. Il lavoro e la dignità del lavoro, il welfare, la lotta alle diseguaglianze. A Prodi dico una cosa semplice: gli elettori che non votano più il Pd non si possono lasciare soli. Dopo il 5 marzo voglio contribuire a costruire e rilanciare una sinistra di governo.

LEGGI L'ARTICOLO

Bersani: innovare senza contesto è un’illusione

Pier Luigi Bersani, Il Sole 24 Ore

Non si può parlare di Paese senza parlare di politica industriale, né si può fare il contrario. Se ci si dimentica questo ci si avvita nel miracolismo degli incentivi. Lo dico da persona informata dei fatti. Gli incentivi possono fare bene e possono fare male. In ogni caso, è certo che da soli non bastano.

LEGGI L'ARTICOLO

Speranza: se il Pd non ci ascolta andremo da soli alle comunali

Mario Neri, Il Tirreno

Candidato in Toscana, regione simbolo della sinistra, per recuperare i delusi da Renzi e ottenere il miglior risultato italiano per Liberi e Uguali. La sinistra scolorisce perché ha smesso di essere se stessa dove c’è precarietà, dove mancano i diritti e c’è povertà. Succede in tutto il mondo, e con il renzismo all’ennesima potenza. In questi mesi ho sentito troppi appelli all’unità fuori tempo massimo.

LEGGI L'ARTICOLO

Errani: capisco Prodi, ma il suo centrosinistra è scomparso da tempo

Giovanna Casadio, la Repubblica

Il centrosinistra è stato capace in passato di tenere insieme i diversi riformismi, la sinistra di governo e la sinistra. Oggi la situazione è radicalmente differente. Rispetto il disagio profondo dei militanti e degli elettori del Pd. Poi vedremo dove porterà. L’importante è tenere viva un’alternativa al pensiero dominante. Dopo il 4 marzo, c’è il 5 ed eviterei di usare l’argomento del voto utile, perché si può rivelare un boomerang come in Sicilia.

LEGGI L'ARTICOLO

Rossi: come fa Prodi a votare Casini e non Errani?

Monica Guerzoni, Il Corriere della Sera

Dal Professore un attacco a Liberi e Uguali veramente gratuito. Dovrà sostenere Casini a Bologna, già uomo di punta del centrodestra di Berlusconi. Prodi può dire ciò che vuole, ma noi siamo fieri di votare per Errani, un uomo di sinistra, un compagno e un grande e onesto presidente di Regione. Il mondo ulivista è in grande difficoltà a riconoscersi nel Pd di Renzi.

LEGGI L'ARTICOLO

Il documento di Liberi e Uguali in Commissione banche

Le quattro banche di cui si è occupata la Commissione avevano matrici diverse: la Banca Etruria era una popolare quotata, Marche, Chieti e Ferrara erano tre ex-casse di risparmio trasformate in società per azioni, controllate da una fondazione e non quotate in Borsa. La loro crisi ha tuttavia origini comuni: governance inadeguata, politiche di erogazione … Continued

LEGGI L'ARTICOLO

Il Programma di Liberi e Uguali

Il progetto di Liberi e Uguali nasce per restituire speranza nella democrazia a milioni di cittadine e cittadini che oggi non si sentono più rappresentati da nessuno e che hanno bisogno di un cambiamento concreto nell’interesse dei molti che hanno poco e non dei pochi che hanno troppo. Leggi il nostro programma  

LEGGI L'ARTICOLO