“Pane e grazia”: per un lavoro a immagine dell’uomo

| Lavoro articolo 1, costituzione, dignità, lavoro, papa francesco e uomo

Se ci accontentiamo, come individui e poi come cittadini, di vedere il lavoro come ciò che ci fornisce i mezzi per la minima sussistenza, perdiamo di vista il lavoro come aspirazione grande, liberante, come fondamento del senso personale e collettivo della nostra Repubblica.

Gabriele D'amico

Torinese, avvocato, appassionato di diritto ed economia della cultura, dottorando fra Berlino e Gerusalemme in diritti umani e diversità culturale. Consapevolmente olivettiano, credo nella capacità umana di superare la gregarietà del sistema limbico e ragionevolmente spero in un futuro di sviluppo umano integrale.

LEGGI L'ARTICOLO

Rodotà, la Costituzione come strumento per affrontare il futuro

| Cultura costituzione, diritti e Rodotà

La sfera di ognuno di noi, insegnava Rodotà, deve essere protetta dall’invadenza dei potenti, che sia attaccata frontalmente o soffocata dalle ingiustizie

Giovanni Bellini

Pittore

LEGGI L'ARTICOLO

Ius soli, e anche ius culturae: la prima patria sono i libri

| Italia cittadinanza, costituzione, ius culture, ius soli, memorie di Adriano e Yourcenar

L’unica via per mantenere e valorizzare i diritti di coloro che già sono cittadini italiani e di coloro che lo diverranno è tornare alle fondamenta

Rosa Fioravante

Nata nel 1989, laureata in Scienze Filosofiche, studiosa delle ideologie della globalizzazione. Traduttrice, curatrice e autrice del volume di raccolta dei discorsi di Bernie Sanders "Quando è troppo è troppo!" (Castelvecchi, 2016). Membro del comitato di redazione della rivista Italianieuropei

LEGGI L'ARTICOLO