Oggionni: sfideremo il Pd a rinnovare gruppi dirigenti e prospettive politiche

| Politica e Primo piano
Simone Oggionni, Domani

Non saremmo credibili se la nostra rifondazione politica venisse suggerita o interpretata dai protagonisti delle fasi precedenti. Non si tratta di un fatto meramente anagrafico. A indicare vie nuove non possono in linea generale essere gli ufficiali delle battaglie perdute. Non si invoca alcuna rottamazione, che presuppone sempre la rottura odiosa di un patto generazionale. Al contrario, si propone un rinnovamento come precondizione per tornare a essere credibili e per riallacciare nella società e anche nel nostro popolo un nuovo principio di solidarietà tra le generazioni.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

D’Alema: la destra unita ha stravinto, la sinistra troverà una strada

| Politica e Primo piano
Paolo Franchi, Sette

Berlinguer fu forse l’unico, comunque l’ultimo leader italiano a rivendicare la necessità di una politica forte e “investita di pensieri lunghi”. Svanita la grande ubriacatura della globalizzazione capitalistica, avvertiamo tutti il peso soffocante delle disuguaglianze, delle marginalità e dell’infelicità. La destra se ne avvantaggia, la sinistra è senza parole. Perché ha rinunciato a una visione critica dell’esistente e le è rimasta solo la gestione amministrativa della realtà. Ma una sinistra che non coltivi un’idea di cambiamento non può esistere.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Scotto: basta tecnici e agende, impariamo da Lula

| Politica e Primo piano
Umberto De Giovannangeli, Il Riformista

Giustizialismo per i poveri, condoni per i ricchi. Sta nascendo lo Stato di polizia classista. I rave party sono uno specchietto per le allodole. Da Lula un messaggio che parla al mondo intero. Si può unire tutta la sinistra da quella radicale a quella più moderata attorno a un progetto chiaro a difesa dei ceti popolari e battere una destra autoritaria e regressiva.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Geloni: fare propaganda è legittimo ma Meloni rischia di farci molto male

| Politica e Primo piano
Chiara Geloni, The Post Internazionale

Finire per credere alla propria propaganda è molto pericoloso, soprattutto quando dall’opposizione passi al governo. È un abbaglio fatale che ha perduto molte giovani promesse. Ma c’è un’altra trappola della propaganda che la destra farebbe bene a non sottovalutare. Al di là di quello che scrivi (male) nei decreti e nelle dichiarazioni di intenti o che dici nelle conferenze stampa, quando sei al governo le cose che dici creano un clima. Ricordiamo i fatti di Genova nel 2001: è un errore che la destra ha già fatto e che l’Italia ha già pagato. Se non capisce rapidamente di non essere più all’opposizione, Giorgia Meloni rischia di farsi molto male. Ma soprattutto di farne all’Italia.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

D’Alema: Conte è progressista. Il Pd deve dialogare con il M5S

| Politica e Primo piano
Concetto Vecchio, la Repubblica

Berlinguer è ancora capace di trasmettere qualcosa, anche alle giovani generazioni che non lo hanno conosciuto. Per la critica al capitalismo, la fedeltà agli ideali della giovinezza, la dirittura morale. Rappresentò, insieme a Moro, la parte più nobile di quel tempo in cui i partiti erano forti e selezionavano la classe dirigente. Una parte dei progressisti ha scelto Conte. Ora ricostruire un dialogo e una prospettiva, se ne discute anche nel Pd. E va creato un rapporto unitario tra le forze politiche, del resto il Pd aveva investito molte risorse per fare entrare I’M55 nell’alveo del centrosinistra.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Prima di tutto la pace. L’appuntamento è per sabato in piazza

| Politica e Primo piano

Pace e negoziato sono il contrario della resa, l’unica forma realistica per evitare altri morti e per salvare la coesistenza tra le nazioni.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Oggionni: per salvare il calcio non serve chiudere le curve

| Politica e Primo piano
Simone Oggionni, Huffington Post

L’Inter – lo dico da tifoso – ha ora la straordinaria opportunità di tagliare il cordone ombelicale che la vede legata a questo manipolo di capi ultras, a loro volta legati indissolubilmente a settori di criminalità e ad ambienti politici della destra eversiva. Deve interrompere qualsiasi rapporto di qualsiasi tipo con questi personaggi, vietando loro ogni privilegio, ogni legittimazione, ogni attestazione di ruolo e di status.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Geloni: il successo della Meloni sta in ciò che noi abbiamo buttato

| Politica e Primo piano
Americo Mascarucci, Lo Speciale

Quando manca un impianto ideale, diciamo pure ideologico usando un termine che è stato disprezzato molto negli ultimi anni, si perde poi anche la capacità di avere una chiave di lettura autonoma della realtà. La sinistra ha rincorso modelli stranieri, astratti, post ideologici, leaderistici. In questo è stata spesso mal consigliata da intellettuali e giornali d’area, immaginando che la risoluzione dei problemi fosse garantita da avventure personali, scorciatoie mediatiche, rocamboleschi colpi di scena.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO

Bugani: Bersani, Lepore e la possibile riunificazione del centrosinistra

| Politica e Primo piano
Max Bugani, Repubblica Bologna

Cari Bersani e Lepore, i vostri interventi su Repubblica riscaldano molti cuori raggelati dagli eventi degli ultimi mesi. Fra questi, il mio. Credo che chiunque si riconosca in un campo progressista e di centrosinistra abbia oggi il dovere morale di unirsi. E non smetto di sperare che Bologna, così come suggerito da Bersani e Lepore, possa davvero diventare l’esempio da seguire, quello che indica la luna anche a chi in questo momento sta fissando solo il dito. Qui si aprono porte di dialogo e di confronto. Noi a Bologna facciamo così.

Articolo1mdp Articolo1mdp

LEGGI L'ARTICOLO