Quattro proposte per una Ricostruzione di sinistra che faccia i conti coi tempi nuovi

| Articolo 1 16 dicembre, lavoro, libertà, ricostruzione, sindacato, sinistra e uguaglianza

La sinistra deve misurarsi con parole e idee nuove sulla base del discrimine (libertà, uguaglianza) che distingue progressisti e conservatori

Lucio Saltini

Modenese, impegnato nel movimento sindacale e appassionato di viaggi e ambiente, entomologo nel tempo libero, segretario nazionale dello Spi-Cgil dal 2005 al 2012, attualmente coordinatore del dipartimento organizzazione della Cgil dell’Emilia Romagna.

LEGGI L'ARTICOLO

Il 16 dicembre ripartiamo dalle Fondamenta, ma non chiamiamoci “rosso-verdi”

| politica articolo 1, articolo uno, Fondamenta, green, lavoro, rosso verde e sinistra

Dobbiamo invece ribadire con coraggio che in Italia manca come il pane la Sinistra. Un partito per il Lavoro, di governo ma non di testimonianza soltanto.

Rosario Muto

Laureato in Ingegneria Elettrotecnica c/o Politecnico di Napoli. Lavora nel Settore Aeronautico di Leonardo-Finmeccanica c/o Stabilimento di Pomigliano d’Arco (NA). Si interessa di Business Development & Program Management nell’ambito delle nuove iniziative industriali. Autore di studi su “Programmazione Industriale nell’area metropolitana di Napoli tra suggestione e realtà”. Esperienze maturate anche nelle Istituzioni Locali. In segreteria regionale Articolo Uno Campania con deleghe su Lavoro, Sviluppo, Politiche Industriali.

LEGGI L'ARTICOLO

Un nuovo vocabolario dei diritti. Recensione del libro di Paolozzi e Vicinanza

| Cultura democrazia, diritti, diseguali, lavoro e uguaglianza

“Diseguali. Il lato oscuro del lavoro”: un saggio di Ernesto Paolozzi e Luigi Vicinanza analizza la crisi del lavoro come parte di quella della democrazia

Antonella Rossini Oliva

LEGGI L'ARTICOLO

Primo maggio, un impegno da rinnovare ogni giorno

| Italia articolo 1, costituzione, lavoro e primo maggio

Il lavoro è il nostro orizzonte valoriale, la nostra scelta di campo. Il Primo maggio ce lo ricorda. Una festa e un impegno, da rinnovare ogni giorno. Il lavoro come autonomia. Come emancipazione. Come riscatto. Come dignità.

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO

Lavoro, sanità, istruzione: ripartire dai fondamentali, a sinistra

| Articolo 1 istruzione, lavoro, sanità e sinistra

Importanza ai contenuti, non alla comunicazione. Ai fatti, non alle facce. Per tornare sulla retta via tornare a lottare per le cose giuste, di sinistra

Ernesto Di Mauro

Studente di medicina alla Federico II di Napoli. Originario di Bagnoli Irpino (Avellino), 23 anni. Iscritto al Pd nel 2013, uscito subito dopo la vittoria di Renzi. Ora finalmente ha un partito, di sinistra.

LEGGI L'ARTICOLO

Tettamanzi, seppe essere pastore nell’Italia della crisi

| Italia chiesa, Famiglia, Italia, lavoro, Milano, povertà, Tettamanzi e valori

Cardinale della fraternità e del dialogo, Tettamanzi avvertì tra i primi l’avanzata della grande crisi e diede vita al Fondo Famiglia Lavoro

Gianni Bottalico

Già Presidente nazionale Acli. Cofondatore Alleanza contro la Povertà in Italia

LEGGI L'ARTICOLO

“Pane e grazia”: per un lavoro a immagine dell’uomo

| Lavoro articolo 1, costituzione, dignità, lavoro, papa francesco e uomo

Se ci accontentiamo, come individui e poi come cittadini, di vedere il lavoro come ciò che ci fornisce i mezzi per la minima sussistenza, perdiamo di vista il lavoro come aspirazione grande, liberante, come fondamento del senso personale e collettivo della nostra Repubblica.

Gabriele D'amico

Torinese, avvocato, appassionato di diritto ed economia della cultura, dottorando fra Berlino e Gerusalemme in diritti umani e diversità culturale. Consapevolmente olivettiano, credo nella capacità umana di superare la gregarietà del sistema limbico e ragionevolmente spero in un futuro di sviluppo umano integrale.

LEGGI L'ARTICOLO

Perdere il lavoro.
Nuove fragilità nel tempo della crisi

| Italia crisi, depressione, lavoro, omicidi, psicoanalisi, Raiti e suicidi

Uso di antidepressivi in aumento, suicidi e omicidi improvvisi. Perché perdere il lavoro, oggi, si tramuta sempre di più in una inappellabile sentenza di fine corsa? Il lavoro è anche una terapia, e un’identità

Maurizio Montanari

Psicoanalista. Responsabile del centro di psicoanalisi applicata LiberaParola di Modena (www.liberaparola.eu). Membro Eurofederazione di psicoanalisi

LEGGI L'ARTICOLO