“Sinistra non può essere una barriera”: percorsi comuni da riscoprire

| Articolo 1 articolo 1, articolo uno, cambiamo l'italia, centrosinistra, Mdp, nilde iotti, papa francesco, papa Luciani, sinistra e Tonino Bello

“Sinistra” deve riconoscere la propria non-autosufficienza teorica, prima ancora che elettorale. Solo così essa potrà costruire una vera “novità”, che scaturisca dal dialogo informato e profondo, dalla convivialità (stare insieme attorno alla stessa tavola) di identità diverse

Gabriele D'amico

Torinese, avvocato, appassionato di diritto ed economia della cultura, dottorando fra Berlino e Gerusalemme in diritti umani e diversità culturale. Consapevolmente olivettiano, credo nella capacità umana di superare la gregarietà del sistema limbico e ragionevolmente spero in un futuro di sviluppo umano integrale.

LEGGI L'ARTICOLO

Liberi e Uguali è una buona notizia, adesso però non accontentiamoci

| Articolo 1 3 dicembre, Atlantico, Grasso, Liberi e Uguali, Piero Grasso, Pietro Grasso e Una nuova proposta

A questo cammino potevano aderire altri punti di vista, da quelli comunisti a quelli socialisti a una più ampia parte di quel civismo progressista che tanto si è spesa nella battaglia referendaria per il salvataggio della Costituzione.

Francesco Campanella

Palermitano, innamorato – spesso corrisposto – della mia terra stupenda e tormentata. Da sempre politico di base – a scuola, all'università, nel sindacato. Funzionario alla Regione Siciliana. Eletto al Senato con i 5 Stelle, sono stato tra i primi “cacciati” dal proprietario di quel "movimento", perché non mi muovevo come voleva lui. Oggi sto in Articolo Uno-MDP: sogno un’Italia giusta, dove la partecipazione non sia solo uno slogan e dove si possa progettare serenamente il proprio futuro.

LEGGI L'ARTICOLO

Grazie a tutti per l’attenzione. Ai commentatori di Liberi e Uguali

| Articolo 1 articolo 1, Atlantico, Grasso, Liberi e Uguali e Una nuova proposta

Grazie amici per l’attenzione che avete voluto portare alla nostra avventura, con cotanto trasporto, con quello spirito critico che a noi fa difetto

Filippo Giuffrida Repaci

Giornalista, da un quarto di secolo a Bruxelles, è stato corrispondente e inviato per varie agenzie stampa italiane e straniere, dopo aver appoggiato da qualche parte la toga con cui si era occupato di diritto del lavoro e sindacale per anni. Profondamente Antifascista, è uno dei fondatori di ITACA, “la casa di chiunque parta” che gestisce, tra l’altro, l’Osservatorio sulla Mobilità Internazionale della CGIL.

LEGGI L'ARTICOLO

“Piero” e noi all’Atlantico: così è nato un leader. Nello stupore

| Articolo 1 Atlantico, c'è una nuova proposta, Grasso, Liberi e Uguali, Piero Grasso e Pietro Grasso

Grasso ha stupito, ha regalato un assaggio di quell’autentico stupore che – di fronte a un tramonto o una vetta innevata – ti fa trasalire, grato di esserci

Gabriele D'amico

Torinese, avvocato, appassionato di diritto ed economia della cultura, dottorando fra Berlino e Gerusalemme in diritti umani e diversità culturale. Consapevolmente olivettiano, credo nella capacità umana di superare la gregarietà del sistema limbico e ragionevolmente spero in un futuro di sviluppo umano integrale.

LEGGI L'ARTICOLO

Lavoro, sanità, istruzione: ripartire dai fondamentali, a sinistra

| Articolo 1 istruzione, lavoro, sanità e sinistra

Importanza ai contenuti, non alla comunicazione. Ai fatti, non alle facce. Per tornare sulla retta via tornare a lottare per le cose giuste, di sinistra

Ernesto Di Mauro

Studente di medicina alla Federico II di Napoli. Originario di Bagnoli Irpino (Avellino), 23 anni. Iscritto al Pd nel 2013, uscito subito dopo la vittoria di Renzi. Ora finalmente ha un partito, di sinistra.

LEGGI L'ARTICOLO

Leopolda, perché non scendo a quella stazione. Io vado a Roma il #3dicembre

| Articolo 1 #3dicembre, 3 dicembre, articolo 1, L8, Leopolda, Leopolda 8, Roma Atlantico, sinistra e Una nuova proposta

Non scenderò alla stazione della Leopolda, perché le repliche delle serie televisive non mi hanno mai appassionato. Specie quando gli ascolti fanno flop, e la regia insiste nel proporre gli stessi autori con le medesime trame.

Maurizio Montanari

Psicoanalista. Responsabile del centro di psicoanalisi applicata LiberaParola di Modena (www.liberaparola.eu). Membro Eurofederazione di psicoanalisi

LEGGI L'ARTICOLO

Margherita, dal Veneto a Roma in fuga dal Pd dopo anni di “resistenza”. Viaggio dentro Articolo 1

| Articolo 1 articolo 1, Marcon, partito democratico, pd e Venezia

Margherita Lachin, consigliera comunale a Marcon (Venezia), è stata una delle ultime ad arrendersi. Ma dopo le otto fiducie sul Rosatellum non ce l’ha fatta più

Roberto Bertoni

Nato a Roma il 24 marzo 1990. Giornalista free lance, scrittore e poeta. Militante del Pd fin dalla fondazione, lo ha abbandonato nel 2014 in dissenso con la riforma costituzionale e con l'impianto complessivo del renzismo. Non se ne è mai pentito.

LEGGI L'ARTICOLO

Lillo, “c’è una Sicilia che merita di cambiare”. Viaggio dentro Articolo 1

| Articolo 1 #centopassiperlasicilia, #claudiofavapresidente, Cento Passi, elezioni Sicilia 2017, Fava, Peppino Impastato, Pippo Fava e Sicilia

Intervista con Lillo Colaleo, studente a Catania, volontario della campagna elettorale di Claudio Fava: “Cento passi è il simbolo di un’altra Sicilia”

Roberto Bertoni

Nato a Roma il 24 marzo 1990. Giornalista free lance, scrittore e poeta. Militante del Pd fin dalla fondazione, lo ha abbandonato nel 2014 in dissenso con la riforma costituzionale e con l'impianto complessivo del renzismo. Non se ne è mai pentito.

LEGGI L'ARTICOLO

Mariano, “ci hanno quasi costretto ad essere felici”. Viaggio dentro Articolo 1

| Articolo 1 articolo 1, napoli e nativi pd

Intervista a Mariano Billo Paolozzi, campano, giornalista, oggi residente a Milano. “Ero un cosiddetto nativo democratico. Napoli? Merita di meglio”

Roberto Bertoni

Nato a Roma il 24 marzo 1990. Giornalista free lance, scrittore e poeta. Militante del Pd fin dalla fondazione, lo ha abbandonato nel 2014 in dissenso con la riforma costituzionale e con l'impianto complessivo del renzismo. Non se ne è mai pentito.

LEGGI L'ARTICOLO