Contro la Seconda Repubblica: una strada per la sinistra. #ricominciodatre

| #ricominciodatre #ricominciodatre, elezioni 2018, Liberi e Uguali, nazione, prima repubblica, seconda repubblica, sinistra e terza repubblica

Il destino della sinistra è il destino stesso del Paese: perché la sinistra italiana è nazione, cittadinanza, partiti, istituzioni, classi subalterne, partecipazione, articolazione sociale e mediazione alta. Ripristinare questo scenario, o meglio opporsi al presente andazzo maggioritario-personalistico è il punto politico numero uno. Ridare corpo a una democrazia articolata e partecipata è la prima condizione.

Alfredo Morganti Giorgio Piccarreta

Alfredo Morganti è da sempre appassionato di politica e di sinistra. Ama scrivere. Suona la batteria. Da qualche tempo si è scoperto poeta. Giorgio Piccarreta è funzionario del Comune di Roma. Coltiva orti, letture, l’amore e, fin da piccolo, la passione per la politica. Di sinistra.

LEGGI L'ARTICOLO

Ricomincio da tre. (Virgola qualcosa)

| politica #ricominciodatre, analisi del voto, articolo 1, elezioni 2018, Liberi e Uguali, Ricomincio da tre e sinistra

Abbiamo perso. Non era questo il risultato per cui abbiamo combattuto, “a mani nude” diceva qualcuno, in questo ultimo anno e poi in campagna elettorale. Abbiamo visto giusto, abbiamo detto che la sinistra rischiava grosso e doveva cambiare, ci abbiamo provato. Ma non ci siamo riusciti, non siamo stati all’altezza. Troppo poco, troppo tardi: gli elettori, anche … Continued

Chiara Geloni

Giornalista mai neutrale, per passione e per scelta. Onestà verso il lettore è dichiarare il proprio punto di vista. Dirige questo sito. Apuana.

LEGGI L'ARTICOLO

Non tanto “chi”, quanto “cosa”: ha perso lo storytelling, ha vinto la realtà

| politica analisi del voto, Berlusconi, comunicazione, elezioni 2018, Liberi e Uguali, narrazione, propaganda e storytelling

Ancora una volta, il grande malinteso a sinistra è che “per vincere” si debba fare “come Berlusconi”. Ma neanche Berlusconi fece “come Berlusconi”. Che la destra comunichi in termini talvolta odiosi o demagogici non significa che la sue asserzioni non poggino su dati di realtà, su elettori veri, su una base sociale.

Giuseppe Mazza

Copywriter, dopo dieci anni in Saatchi&Saatchi e Lowe Pirella ha fondato Tita, la sua agenzia. Dirige Bill Magazine, la rivista italiana di studi sul linguaggio pubblicitario. Ha pubblicato "Bernbach pubblicitario umanista" e "Cose Vere Scritte Bene" (Franco Angeli). Ha scritto per Cuore, Comix, Smemoranda, Il Venerdì.

LEGGI L'ARTICOLO

Sosteniamo un monocolore 5 Stelle: una proposta a tutta la sinistra

| politica analisi del voto, Di Maio, elezioni 2018, governo, Lega, Leu, Liberi e Uguali, Movimento 5 Stelle e Salvini

Né Salvini né Di Maio mi sembrano tanto sprovveduti da dar vita a un governo insieme. Ai diversi commentatori che prefigurano questo esito, chiedo rispettosamente in forza di quali alti meriti dovremmo aspettarci un simile regalo.

Tommaso Sasso

Studente di Giurisprudenza, prende parte fin dalla nascita al progetto di Articolo 1 prima e di LeU poi. Tra i fondatori del Movimento giovanile della sinistra

LEGGI L'ARTICOLO

Abbiamo combattuto e perso, ma ora evitiamo l’errore del bruco

| politica analisi del voto, campagna elettorale, elezioni 2018 e Liberi e Uguali

Abbiamo fatto questa campagna elettorale a mani nude, senza risorse, con l’ostilità del “sistema” e le falsità sul voto utile. Un boomerang che ha contribuito a favorire il confronto tra centrodestra e M5s.

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO

Mica tanto buona scuola: un bilancio di fine legislatura

| Cultura alternanza scuola lavoro, buona scuola, contratto insegnanti, insegnanti, precari scuola e scuola

Il contratto era un atto dovuto. Tergiversando per quasi tra anni lo si è portato dentro la campagna elettorale. Il governo che ha varato la cosiddetta Buona scuola di fatto ha contribuito a smontarne un pezzo smentendo se stesso

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO