Contro il “capitalismo di spremitura”, ovvero: Olivetti aveva capito tutto

| Cultura capitalismo, capitalismo estrattivo, Olivetti, periferie, post capitalismo, spremitura e Togliatti

E’ il caso che la sinistra (o il centrosinistra, a seconda delle definizioni), a livello mondiale, riprenda in mano l’eredità di Olivetti e progetti, in modo scientifico e partecipato, le strutture della società post-capitalista. L’alternativa, altrimenti, è la spremitura generale, dell’ambiente e dell’umanità.

Gabriele D'amico

Torinese, avvocato, appassionato di diritto ed economia della cultura, dottorando fra Berlino e Gerusalemme in diritti umani e diversità culturale. Consapevolmente olivettiano, credo nella capacità umana di superare la gregarietà del sistema limbico e ragionevolmente spero in un futuro di sviluppo umano integrale.

LEGGI L'ARTICOLO

Dalla propaganda alla comunicazione consapevole: un altro “mai più” da ricordare

| Cultura Bernbach, comunicazione, giorno della memoria, Hitler, Mein Kampf, nazismo e propaganda

Bernbach demolì l’impostazione autoritaria, il pulpito dal quale i poteri amano diffondere i messaggi. Fu l’evento principale del 900 per la comunicazione

Giuseppe Mazza

Copywriter, dopo dieci anni in Saatchi&Saatchi e Lowe Pirella ha fondato Tita, la sua agenzia. Dirige Bill Magazine, la rivista italiana di studi sul linguaggio pubblicitario. Ha pubblicato "Bernbach pubblicitario umanista" e "Cose Vere Scritte Bene" (Franco Angeli). Ha scritto per Cuore, Comix, Smemoranda, Il Venerdì.

LEGGI L'ARTICOLO

Il nuovo Patto (con Berlusconi) del conte Gentiloni junior

| politica gentiloni, giolitti, governo gentiloni, mille giorni, non expedit, partito democratico, patto gentiloni e renzi

Il premier sembra destinato a ripercorrere a parti invertite quanto fu capace di compiere nel 1913 il suo illustre avo, il conte Vincenzo Ottorino Gentiloni

Bruno Tobia

Ha insegnato Storia contemporanea presso La Sapienza-Università di Roma, occupandosi dei processi di costruzione del Nation Building in Italia in età liberale e in epoca fascista. La politica è stata da sempre la sua seconda passione.

LEGGI L'ARTICOLO

Il diritto allo studio nella Costituzione. A margine della proposta Grasso

| Cultura diritto allo studio, Grasso, Liberi e Uguali, proposta Grasso, tasse universitarie e università

L’articolo 34 afferma che la scuola è aperta a tutti e che i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i più alti gradi degli studi.

Antonio Pileggi

Ex Provveditore agli Studi ed ex direttore generale dell'INVALSI. Fa parte dell'esecutivo del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale

LEGGI L'ARTICOLO

Il nuovismo, postumo a se stesso, e il voto utile per Liberi e Uguali

| politica campagna elettorale, forma partito, Liberi e Uguali, nuovismo, opinione, radicamento e voto utile

Con un segno netto di discontinuità. Il Paese deve sentire che si cambia pagina, che si cambia registro. C’è saturazione verso la personalizzazione

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO

Vero o fake, la crociata al contrario. Perché la verità è hard

| Cultura fake news, giornalismo, new york times, parresia, politica, propaganda, The truth is hard to find e verità

Ciò che non convince nella campagna contro le fake news non è tanto la sua assenza di analisi storica. È che sia il potere politico stesso a promuoverla. In democrazia non dovrebbe competere a esso la sorveglianza dei modi in cui è raccontata la realtà,

Giuseppe Mazza

Copywriter, dopo dieci anni in Saatchi&Saatchi e Lowe Pirella ha fondato Tita, la sua agenzia. Dirige Bill Magazine, la rivista italiana di studi sul linguaggio pubblicitario. Ha pubblicato "Bernbach pubblicitario umanista" e "Cose Vere Scritte Bene" (Franco Angeli). Ha scritto per Cuore, Comix, Smemoranda, Il Venerdì.

LEGGI L'ARTICOLO

Una distanza di anni e di chilometri: così si allontanano periferie e politica

| L_Antonio Bergoglio, Non Roma, papa francesco, periferie, politica, rappresentanza, roma e ultimi

Il mutamento in corso rappresenta per la politica di sinistra una sfida, proprio mentre l’«altro» accresce la propria alterità

Alfredo Morganti Giorgio Piccarreta

Alfredo Morganti è da sempre appassionato di politica e di sinistra. Ama scrivere. Suona la batteria. Da qualche tempo si è scoperto poeta. Giorgio Piccarreta è funzionario del Comune di Roma. Coltiva orti, letture, l’amore e, fin da piccolo, la passione per la politica. Di sinistra.

LEGGI L'ARTICOLO

Perché Recalcati “non può” candidarsi nel Partito democratico

| politica candidature, elezioni 2018, recalcati, Recalcati candidato, renzi, Scanzi e telemaco

Un conto è l’amicizia per Renzi. Altro è l’ingresso in un partito che si è mosso in una direzione antitetica alle idee di cui Recalcati è alfiere. O no?

Maurizio Montanari

Psicoanalista. Responsabile del centro di psicoanalisi applicata LiberaParola di Modena (www.liberaparola.eu). Membro Eurofederazione di psicoanalisi

LEGGI L'ARTICOLO

A partire dalla proposta Grasso, nuove strategie per l’università e la scuola

| politica buona scuola, insegnanti, Liberi e Uguali, Pietro Grasso, scuola, tasse universitarie e università

La proposta sulle tasse è sollecitazione ad applicare l’articolo 34 della Costituzione, l’innalzamento dei tassi di istruzione. Non c’è solo l’Università.

Marco Macciantelli

Allievo di Luciano Anceschi, dottore di ricerca in Filosofia, già coordinatore della rivista “il verri”, agli studi e alla pubblicazione di alcuni libri ha unito l'impegno politico di amministratore pubblico.

LEGGI L'ARTICOLO